AREE DA VIVERE

L’interazione tra mobilità e ambienti abitativi, lavorativi e di svago accresce l’attrattiva delle aree 2000 watt sotto diversi punti di vista. La combinazione, unica nel suo genere, di standard elevati, bassi consumi energetici, innovazione e una gestione collettiva fa sorgere ambienti di vita dinamici.

Un quartiere dinamico

Nelle aree 2000 watt le abitazioni ben isolate e le brevi distanze offrono un elevato comfort. La vicinanza degli esercizi commerciali riduce il traffico motorizzato incentivando gli spostamenti a piedi e in bici.

Molteplici possibilità di interazione

L’interazione all’interno del quartiere è agevolata dalla creazione di punti di ritrovo e offerte per gli utenti. Eventi e feste di quartiere sono parte integrante della vita locale. Gli abitanti possono contribuire attivamente a dare forma agli spazi condivisi e alle manifestazioni organizzate su base regolare.

Offerta di servizi

I gestori di un’area si assicurano che l’ambiente di vita risultante sia dinamico. A ciò contribuiscono valide offerte di servizi in condivisione (ad es. auto elettriche, biciclette elettriche e da trasporto, giochi e strumenti nonché posti di lavoro condivisi) e i servizi integrati nell’area.

Comunicazione all’interno dell’area

Gli abitanti sono in contatto con l’amministrazione e i proprietari. La possibilità di partecipazione e di comunicazione regolare (ad es. per presentare reclami) è parte integrante della vita collettiva.

Sostenibilità consapevole

Viene rafforzata la consapevolezza della propria impronta ecologica e con l’aiuto di app è possibile visualizzare i propri consumi di energia e acqua. Grazie al ricorso a modalità di costruzione energeticamente efficienti e a un’elevata quota di energie rinnovabili e locali, le spese accessorie si mantengono contenute.

L’urbanista: il certificato genera credibilità

Il compito di un urbanista è quello di assumere e diffondere la visione e gli obiettivi della Società a 2000 watt. Inoltre stabiliamo i principi edificatori che incidono sul modo di vivere degli abitanti, afferma Nicolas Wisnia, urbanista e responsabile del progetto a Malley. L’apprezzamento della popolazione dimostra che l’implementazione dell’area 2000 watt è valsa la pena

L’abitante: c’è tutto

Flurina Peyer, abitante dell’area Hunziker, trova semplice vivere in modo sostenibile in un’area 2000 watt, poiché tutto è già impostato di conseguenza e c’è un’offerta concreta. Non ha mai considerato una limitazione il fatto di confrontarsi in modo un po’ diverso con le cose.